urla

Salve, ho un bambino di quattro anni e mezzo e quando siamo a casa, di punto in bianco comincia a gridare, un urlo così senza motivo. Gli dico di finirla ma finché non gli urlo sopra io, dopo un bel po’ che cerco di calmarlo, non la smette.
Per tutto il giorno ogni tanto prende e parte ad urlare, siamo a tavola a mangiare e urla. Ci sediamo sul divano per guardare un film e urla, si butta addosso, ci fa del male, lo sgridiamo a ricomincia. Solo con una bella punizione e scapaccioni sul sedere si calma. Come possiamo calmarlo? Come possiamo spiegargli che esagera e che ci fa anche male? Che non si urla così e senza motivo? Soprattutto perché lo fa? E’ un modo per attirare attenzione? Grazie.

___________
Gentile Signora,
Sono poche le informazioni che si riesce a cogliere dalle Sue righe per poter rispondere in modo adeguato alla Sua giustificata, comprensibile richiesta di aiuto.
Ritengo che il Suo bambino frequenti la Scuola dell’Infanzia, ma come si comporta con insegnanti e compagni?
Quello che posso affermare in questo momento è che al di la dell’effetto apparentemente positivo e contenitivo, le sgridate e gli scapaccioni non risolvono il problema, come Lei stessa afferma.
Provi a parlarne con le maestre a scuola, in modo riservato, senza la presenza del bambino ed anche al Vostro pediatra, che lo conoscerà bene e che lo avrà seguito nelle sue tappe di crescita.
Senz’altro, prioritariamente per il bene del bambino e poi anche di papà e mamma, dovrà essere individuata una motivazione al suo comportamento. E’ indispensabile trovare un modo positivo di comunicare e di stare insieme che permetta di esprimere tutto il Vostro bene reciproco.
Non si scoraggi perché in campo educativo è sempre possibile trovare una soluzione.
Cordiali saluti.

Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*