Cara mamme,
Tra pochissimi giorni sarà la festa del papà e io e il mio piccolo terremoto stiamo preparando una sorpresa all’idraulico di casa. Abbiamo pensato di fare qualcosa che possa rispecchiare il suo mestiere così abbiamo creato un bigliettino e un regalo super personalizzato.

Il materiale usato per il bigliettino:
• Cartoncino Azzurro (uno di 21 x 29 + un rettangolo da 8 x 21 e altri piccoli pezzettini
• Cartoncino Giallo (per decorare)
• Cartoncino Verde
• Forbici
• Righello (se non l’avete andate ad occhio)
• Colla a stick (purtroppo avendola finita abbiamo dovuto ripiegare sul buon vecchio scotch ma molto meglio la colla)
• Filo di lana giallo (anche un altro colore o tipo andrà benissimo)
• tempera o acquarello rosso (così da far contrasto con il cartoncino azzurro)
• Penna nera

Il bigliettino riprodurrà una bella borsa con i suoi attrezzi, ognuno dei quali rappresenterà una qualità del nostro papà.
Il cartoncino azzurro dalle dimensioni di 21 x 29 l’abbiamo piegato in tre parti utilizzando il righello, sul lato più lungo, abbiamo segnato tre puntini all’altezza di 8, 22 e 9 cm.
L’altro rettangolo azzurro l’abbiamo incollato, sui lati più corti e quello lungo in basso sulla parte centrale del biglietto in modo da creare una tasca per sistemare gli attrezzi che poi andremo a riporre. (Vedi foto 1, rappresentativo)

Foto 1
Con il cartoncino giallo abbiamo creato due maniglie incollate una sopra l’atra, ma non la parte finale. Abbiamo fatto due tagli distanziati, lungo la piega in alto del biglietto azzurro (quello degli 8 cm, per intenderci), in modo da poter far passare i manici della maniglia. Piegati e incollati all’interno del biglietto.
Sempre col cartoncino giallo abbiamo ritagliato un rettangolo di 3×25 cm e applicato sul davanti del biglietto, incollando all’interno la parte che cresce, creato dei piccoli cerchietti gialli, divisi a metà con le forbici e applicati sui lati della nostra cassettina in alto vicino alla maniglia. (Vedi foto 2, rappresentativo)

Foto 2
Finito il biglietto ci siamo dedicati agli attrezzi. I manici sono stati fatti con il cartoncino verde, creati in modo che martello, cacciavite e sega siano incollati al suo interno (vedi foto 3, rappresentativo).

Foto 3

Una volta ultimati abbiamo scritto su ogni attrezzo una qualità del nostro papà:
Martello = Forza
Chiave inglese = Simpatia
Cacciavite= Amore
Sega= Pazienza.
(Vedi foto 4)

Foto 4

Con la tempera ho dipinto tutta la manina di nostro figlio in modo che fungesse da timbro /firma. Abbiamo anche aggiunto una bellissima dedica. (Vedi foto 5)

Foto 5

Per il regalo invece abbiamo rovistato nella vera valigia degli attrezzi del nostro festeggiato (cosa non si trova in questo fantastico posto) e abbiamo preso il seguente materiale per poter fare un portachiavi:

• Una vite 2 / 2,5 cm (non contando la capocchia) piatta alla fine non con la punta tipo chiodo
• Tre dadini (perché noi siamo tre in famiglia) che possano essere inserire all’interno della vite
• Due rondelle (che verranno posizionate vicino alla capocchia della vite, il diametro quindi non deve superare la sua grandezza ma devono però essere una più piccola e una più grande. Se non le avete non importa, non sono essenziali).
• Capocorda (è un cilindretto con un foro passante, filettato all’interno)
• Un gancetto con anello (anche questo non è essenziale, si può tranquillamente agganciare al portachiavi di casa o del mezzo che utilizza il papà ogni giorno per andare a lavorare).
• Pennarello nero a punta fine indelebile (e anche rosso se l’avete).

Inserire nella vite le due rondelle dalla più piccola alla più grande (se le avete), ora avvitare i dadini alla vite, per finire il capocorda, mi raccomando se vedete che il foro non è visibile da no permettere il passaggio dell’anello del portachiavi significa che è stato avvitato troppo. In questo caso o cambiate la lunghezza della vite (forse troppo lunga) o aggiungete delle rondelle. Al contrario, se invece non potete avvitare il capocorda (che è essenziale) dovete sostituire la vite con una più lunga. Con il pennarello nero indelebile, abbiamo scritto i nostri nomi su ogni dadino, se troppo lungo o mettete il diminutivo oppure le iniziali con qualche qualche cuoricino rosso qui e là.

Ecco qui il regalo pronto. (Foto 6 e 7)

Foto 6   Foto 7

Ovviamente se il vostro papà è un impiegato, potrete fare un altro tipo di portachiavi regalo utilizzando una sua vecchia cravatta che ormai non usa più. Tagliate l’estremità della parte più piccolina e annodatela, con un bel nodo di cravatta appunto, sull’anello delle chiavi. Già che ci siete potreste tagliare anche l’altra estremità, quella più grande per poi farci un bel porta cellulare oppure una bella cintura, tanto tra non molto sarà la festa della mamma, un piccolo autoregalo. ;)

Samantha Bucci

Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*