UNA CASETTA PER GLI UCCELLINI FAI DA TE

Figura 1

Care mamme,  gli alberi sono ormai in fiore, nell’aria c’è profumo dell’erba tagliata, brezza frizzantina e un bel sole caldo. In questa stagione la natura si risveglia, le api cominciano a ronzare, gli uccellini a cinguettare e cercare un posto tranquillo in cui fare il nido, che dire? Benvenuta primavera!

Il mio piccolo mi ha detto: “mamma quanti uccellini, ne prendiamo uno e lo portiamo a casa?” Quanto lo adoro quando mi fa certe domande. Gli ho fatto un sorrisone grandissimo e gli ho spiegato che avendo un gatto in casa nostra un uccellino avrebbe avuto vita breve, così abbiamo trovato un’alternativa. Costruire una casetta per loro da mettere sul terrazzo!Abitando all’ultimo piano forse avremo avuto davvero la possibilità di “ospitarne” uno per la stagione.  Così abbiamo rovistato nel nostro armadio del “fai da te” e abbiamo trovato il seguente materiale:

Uno scatolone (quello natalizio del pandoro+spumante, rettangolare)

Forbice

Matita

2 rametti

Due ciotoline di plastica dal diametro di 5 cm (una per l’acqua e l’altra per il cibo)

Carta adesiva PVC (fantasia legno, da un effetto più naturale)

Una tazzina da caffè e una un po’ più grande (da the va benissimo)

Come prima cosa aprire lo scatolone dall’alto, il nostro aveva anche il manico (comodo per il trasporto ma non indispensabile), permetterà di guardare all’interno della casetta mantenendo sempre un “tetto” che li ripari.

Con la tazzina da the poggiata sul lato più grande dello scatolone segnare con la matita il bordo, questo foro permetterà all’uccellino di entrare e uscire dal suo futuro nido.

Sul lato destro, o sinistro è indifferente, disegnare con la tazzina da caffè due cerchi, uno sopra l’altro ma con un po’ distanza, ritagliarli in modo che raffigurino un goniometro  (vedi figura 2).

Figura 2

Nel cerchio sottostante verrà inserita la ciotolina d’acqua in quella di sopra invece la ciotola del pane (o miglio).

Per il tetto vedi immagine (immagine 3).

Figura 3

La struttura è ormai pronta, ora bisogna solo rivestirla con la plastica adesiva in pvc, noi abbiamo scelto la fantasia legno, da un effetto più naturale.  Gli adesivi rotondi sono stati scelti e applicati dal mio bambino per aggiungere un po’ di colore ma sconsiglierei di metterli perché questo renderebbe la casetta troppo appariscente attirando i predatori.Come ultima cosa sistemare un rametto all’interno della casetta, a metà altezza, tagliando eventualmente la parte in eccesso e l’altro davanti all’entrata in modo da facilitare l’ingresso al nido.

Figura 4 Figura 5

Se si ha un giardino e si desidera appenderla ad un albero, fare due fori laterali e far passere una corda che permetterà di legarla al ramo. Se invece si preferisse fissarla al muro i buchi verranno fatti sul lato posteriore e sempre con un corda appenderla a due chiodi, che gentilmente il marito avrà pensato di fissarli al muro. Noi? Noi l’abbiamo semplicemente appoggiata sul tavolo in attesa che il nostro papà ci procuri il materiale per appenderla alla parete. ;)

Nel frattempo aspettiamo che un uccellino (o una coppia di uccellini) la scelga come dimora! ^_^

 

Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*