Che cos’è un talento? Spesso quando pensiamo alla parola “talento” ci vengono in mente personaggi famosi come musicisti, scrittori o poeti. Ma il talento non è eccezionalità. Ogni bambino viene al mondo con un talento. Il suo talento è essere unico e trovare, a partire dalle sue caratteristiche specifiche, il suo posto nel mondo.

Come si può sviluppare un talento? Attraverso il gioco. Il gioco è la modalità che i bambini hanno di stare nel mondo. Il gioco nasce dalla curiosità, dal desiderio di sperimentare il mondo e se stessi. Ogni cosa può essere gioco. Il bambino, se lasciato giocare liberamente, può scoprire la sua inclinazione. È importante che il bambino possa giocare in maniera libera e creativa e, per permettere questo, sono necessarie alcune condizioni:
Sicurezza fisica e psicologica: il bambino ha bisogno di trovarsi un uno spazio fisico e psichico sicuro per poter sviluppare al meglio le sue potenzialità.
Stato di eccitazione non troppo elevato: il gioco in sé è già eccitante. L’eccesso di eccitazione toglie al bambino lo spazio e libertà di giocare e richiede uno sfogo, diventando un impedimento al gioco.
Tempo libero: il bambino deve avere lo spazio di annoiarsi. Spesso gli adulti hanno paura di vedere i bambini annoiarsi perciò li riempiono di attività. È invece importante dare ai bambini quella dimensione di tempo libero, di noia, volta a promuovere la creatività e il gioco.
Buon carattere e buona educazione: il talento, per essere spendibile, richiede un’educazione del carattere. Nel crescere i figli è bene tenere in mente il loro progetto individuale e il loro progetto relazionale. E’ perciò buona cosa crescerli pensando che un domani saranno più felici se sanno avere buone relazioni.

#cittàdeimestieri #happychild.it

Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*