massaggio infantile

Il massaggio infantile è una tecnica sottile, tenera e gradevole che per mezzo della stimolazione tattile consente di comunicare in maniera intensa con il mondo corporeo ed emotivo del bimbo.
Attraverso il tocco affettuoso del genitore il bimbo impara a riconoscere le sensazioni di piacere e a percepire una prima immagine del proprio corpo. Il massaggio è uno dei mezzi più gradevoli e naturali che esistono per migliorare il relax e la mobilità, oltre che stimolare l’intelligenza, tonificare e rafforzare i muscoli, apportare alimento emotivo.

Il corso di massaggio infantile ha come scopo principale quello di facilitare e rafforzare il rapporto d’amore tra il bambino e i suoi genitori.

Il vincolo affettivo che si instaura tra genitore e bambino si rinforza infatti migliorando la comunicazione. In molte culture, la pratica di massaggiare i bambini è un’arte tramandata di generazione in generazione. I benefici del massaggio infantile possono essere considerati sotto due diversi aspetti: quelli per i bambini e quelli per i genitori.

BENEFICI PER I BAMBINI

I benefici per i bambini rientrano in quattro categorie generali: interazione, stimolazione, rilassamento e sollievo.

Attraverso il massaggio al bambino viene stimolato e migliorato il lavoro del sistema nervoso, respiratorio-circolatorio-linfatico (favorendo una corretta respirazione e un adeguato afflusso sanguigno ), ormonale (riducendo lo stress), immunologico, gastrointenstinale (favorendo il transito intestinale, combattendo le coliche, la stitichezza, e la cattiva digestione) e muscolare. Nello stesso tempo viene potenziata la psicomotricità aiutandolo ad acquistare coscienza del suo corpo.

BENEFICI PER I GENITORI

I benefici per i genitori consistono nell’instaurarsi di un prezioso rapporto di conoscenza complicità con il bambino. Inoltre, attraverso gli incontri del corso, hanno l’opportunità di incontrare altri genitori e l’intera famiglia ne trae beneficio.

BENEFICI DEL TATTO

E’ bene precisare che il programma di massaggio infantile non rappresenta né un trattamento né una terapia per il bambino, ma ha come punto chiave il favorire il contatto fisico. Grazie ai benefici del tatto, infatti, il neonato non solo sopravvive, ma cresce e si sviluppa. Il tatto è il primo senso a svilupparsi nell’utero materno: la ricerca dimostra che il senso del tatto si sviluppa tra la sesta e la nona settimana di gestazione. La pelle è il nostro organo più esteso e rappresenta il principale e più importante collegamento dell’uomo con il mondo.

DATI DEL CORSO

• partecipanti 5-6 lattanti con le loro mamme
• 5 incontri settimanali da un’ora e mezza ciascuno tenuti da insegnati diplomate AIME
• Orario da concordare con le interessate
• Costo : 90 euro (per gli iscritti al nido Happy Child verranno rimborsate 40 euro

Per info: 0270 63 02 15

Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*